Approccio cognitivo-costruttivista

in
306
Approccio cognitivo-costruttivista

Attraverso l’orientamento cognitivo-costruttivista il lavoro terapeutico diventa l’occasione per notare il modo unico della persona di dare senso e significato a ciò che vive, facendo convergere l’attenzione sulle lenti attraverso le quali si guarda il mondo. Proprio in quelle chiavi di lettura vissute come rigide, assolute e oggettive si annidano, spesso, i principali ostacoli al cambiamento. Il materiale più prezioso di lavoro arriva proprio da ciò che accade in seduta, nella relazione tra terapeuta e paziente, per osservare in vivo quegli schemi automatici nei quali talvolta si resta incagliati, capaci di prolungare la sofferenza o di ostacolare il cambiamento.

54321
(2 votes. Average 5 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.